Il Servizio di Integrazione Lavorativa promuove e sostiene l’integrazione lavorativa delle persone con disabilità e/o svantaggiate. Il SIL svolge istituzionalmente la funzione di raccordo tra i Servizi Socio Sanitari, il Sistema della Formazione professionale e i molteplici attori e istituti del mondo del lavoro. Specificamente si raccorda con la Provincia competente e i Centri per l’Impiego per promuovere il collocamento mirato, collaborando dinamicamente all’attuazione della Legge 68/99. Il Servizio si occupa inoltre di effettuare azioni finalizzate a favorire l’integrazione lavorativa di persone disabili o appartenenti a fasce deboli.

Le singole progettualità prendono vita da un approfondito percorso di conoscenza delle persone, delle loro capacità lavorative e attraverso interventi che procedono per fasi ed obiettivi condivisi.

Il servizio struttura opportunità di preparazione al lavoro (corsi di formazione professionale, tirocini, stages, etc.); rivaluta le competenze espresse dalla persona dopo un periodo di osservazione; orienta la persona ad un tipo di lavoro adeguato per le sue capacità; supporta le persone in fase di avvio dell’esperienza lavorativa e ne monitora l’andamento per facilitare il mantenimento della stessa.

DESTINATARI E CARATTERISTICHE DEL SERVIZIO

Sono destinatari del Servizio di Integrazione Lavorativa (S.I.L.) i cittadini residenti nel territorio del Distretto n. 3 – Brescia Est, in possesso dei seguenti requisiti:

  • persone con disabilità di cui art. 1 della Legge 68/99 riconosciute ai sensi della Legge 104/92;
  • invalidi civili con punteggio pari o superiore a 46% e fino al 100% purché esista il riconoscimento delle residue capacità lavorative;
  • invalidi del lavoro (INAIL) con punteggio pari o superiore al 34%;
  • tutti i soggetti afferenti alle categorie di svantaggio ai sensi dell’art. 4 della Legge 381 del 1991.

I servizi di integrazione lavorativa sono servizi di secondo livello e pertanto effettuano la presa in carico unicamente attraverso la segnalazione da parte dei servizi invianti (Servizi Sociali dei Comuni, Centri psico-sociali- C.P.S., Area Disabilità – E.O.H., Servizi Tossicodipendenza- Ser.T., Nucleo Operativo Alcoologia – N.O.A., Servizi Multidisciplinari Integrati – S.M.I., Ufficio Esecuzione Penale Esterna – U.E.P.E., con cui condividono le progettualità da avviare.

Il S.I.L. dei 13 Comuni del Distretto 3 è ente partner della Provincia e contribuisce alla costruzione ed alla evoluzione della rete provinciale dei soggetti interessati all’inserimento lavorativo dei disabili, attraverso:

  • la partecipazione a congiunti momenti di formazione promossi dal Coordinamento dei Servizi o dalla Provincia;
  • l’incontro domanda-offerta di lavoro, promuovendo lo strumento delle convenzioni ai sensi della legge 68/99 e rispettandone gli impegni nella medesima declinati; a seguire l’andamento delle assunzioni programmate, segnalando tempestivamente alla Provincia eventuali difficoltà nel far rispettare quanto sottoscritto dal Datore di Lavoro;
  • la partecipazione alla realizzazione delle Azioni di Sistema stabilite dalla Provincia di Brescia.

 

SEDE:         Via Zanelli , 30 – 25086 – Rezzato (Bs)   

TEL:            030/ 2794095

 

UNITA’ OPERATIVA SIL:   Via Santissima, 16- 25010 Borgosatollo (BS)

TEL:  030/ 2702448

EMAIL :      sil@pdzbsest.it